La primissima giuria del Premio Antico Fattore, in una sua riunione del 1930

Il Premio letterario "Antico Fattore" è nato nel 1931 fra le pareti dell'omonima trattoria di via Lambertesca a Firenze, punto d'incontro di tanti uomini di cultura sensibili anche al piacere della buona tavola. Un vero e proprio cenacolo che ha rappresentato un momento fondamentale nelle vicende della letteratura italiana di questo secolo. Pittori e scultori, riuniti in giuria, sceglievano il miglior poeta dell'anno. Sono stati così scoperti e valorizzati talenti ed opere di grandissimo interesse culturale. All'epoca il Premio laureò due futuri Nobel Eugenio Montale con "La Casa dei Doganieri" e Salvatore Quasimodo con "Odore di Eucaliptus". In quegli anni il Premio letterario andò via via acquisendo sempre maggiore risonanza.


Dal 1983 la famiglia Folonari, proprietaria dal 1913 della Casa vinicola Chianti Ruffino, sensibile alle nobili tradizioni culturali, si è fatta promotrice della rinascita del Premio. Si è impegnata con entusiasmo nel farne rivivere gli antichi valori ed onorarne la fama, rendendolo internazionale, in una dimensione più moderna e adeguata all'importanza della città in cui è nato, con l'intento di coinvolgere il mondo della cultura italiana ed europea tutta. L'attuale Premio intende onorare le opere che, avendo già ottenuto alcuni prestigiosi riconoscimenti letterari internazionali, meglio interpretino i valori della natura, dell'ambiente, della cultura della terra o il piacere di viverli e di apprezzare i suoi prodotti naturali Dalla ripresa il Premio "Chianti Ruffino - Antico Fattore" ha insignito scrittori italiani e stranieri di grande fama. Nel 1989 ha laureato Toni Morrison (USA), assunta successivamente (nel 1993) a Premio Nobel per la letteratura.



ANTICO FATTORE - V.Lambertesca 1/3r FIRENZE
Tel. 055 288975 - fax 055 283341
chiuso la domenica



MEGA ZONE
© MEGA Via Lombroso 6/5 a
50134 Firenze
fax +39 055 412931
Email mega@mega.it